Piattaforma Radar-DPC: prodotti meteo disponibili su Open Access

Radar-DPC è la piattaforma del Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri che consente la fruizione attraverso Open Access Web Services di prodotti generati dal Dipartimento (Ufficio III – Attività Tecnico Scientifiche per la Prevenzione e revisione Dei Rischi). Si tratta di prodotti realizzati attraverso catene operative proprie del Dipartimento implementate sulla base di una consolidata attività di ricerca della comunità scientifica nazionale e internazionale, oltre che da esperienze di omologhe di strutture regionali e/o Centri di Competenza. Le suddette catene operative, che consentono la produzione e la rappresentazione del dato, sono alimentate prevalentemente dai dati grezzi provenienti dalla Rete Radar Meteo Nazionale (RRMN) e dalla rete delle stazioni pluviometriche e termometriche oltre che da altri strumenti (es. dati satellitari, fulminazioni, etc).

Radar-DPC si basa sulla piattaforma software, WIDE - Weather Ingestion Data Engine, appositamente ideata per l’esecuzione di processi automatici di raccolta dati e pubblicazione di servizi web parametrizzati, che possono essere richiamati da un qualsiasi Client WMS / WMTS. La gestione del parametro time consente inoltre la possibilità di richiedere e visualizzare sequenze temporali dei campioni dei prodotti, sia che si tratti di dati di monitoraggio, sia che si tratti di esiti di modelli di previsione.

Oltre ai moduli software responsabili dei processamenti automatici dei dati per la pubblicazione dei servizi web, Radar-DPC include anche una applicazione web per la visualizzazione dei servizi mappa.

Prodotti erogati tramite piattaforma Radar-DPC

La Piattaforma adotta approccio molto flessibile ed è stata disegnata per poter gestire, anche in maniera incrementale, prodotti geo-riferiti di deversa natura e diversa semantica

Ad oggi sono pubblicati tramite Radar-DPC i seguenti prodotti:

  • VMI (Vertical Maximum Intensity) - Aggiornamento 05 min

    • E’ un prodotto che rappresenta il valore massimo di riflettività [dBz] presente sulla verticale di ogni punto. Il VMI viene utilizzato per un monitoraggio generale, in quanto permette di distinguere le zone in cui sono in corso fenomeni di un certo rilievo e di classificarli in base alla loro tipologia (fronti, sistemi convettivi).
  • HRD (Heavy Rain Detection) - Aggiornamento 05 min

    • E’ un prodotto che ha l’obiettivo di individuare delle aree in cui sono in corso precipitazioni particolarmente intense, persistenti e/o di natura temporalesca a cui associare un Indice di Severità sulla base della combinazione di diversi misure/prodotti standard generati dalle varie catene operative presso il Dipartimento.
  • SRI - Surface Rainfall Intencity - Aggiornamento 05 min

    • E’ un prodotto elaborato attraverso specifiche catene operative sviluppate presso il Dipartimento, che ha l’obiettivo di fornire una stima dell’intensità di precipitazione al suolo (mm/h).
  • SRT_1/3/6/12/24 h - Cumulata di precipitazione - Aggiornamento 60 min

    • SRT_1_ E’ un prodotto che rappresenta la cumulata di precipitazione (mm) nell’ultima ora sulla base dell’integrazione del dato radar SRI (sopra menzionato) su 1 ora e i dati della rete a terra.
    • Le altre cumulate (SRT_3h-6h-12h-24h) sono ottenute esclusivamente a partire dai dati “raw” della rete a terra provenienti dalle stazioni pluviometriche, disponibili nell’ambito della rete dei centri funzionali, e successivamente oggetto di elaborazione attraverso tecniche di interpolazione da parte del Dipartimento al fine di ottenere la distribuzione omogenea dell’informazione sul territorio sui diversi intervalli temporali.
  • IR108 - Copertura nuvolosa - Aggiornamento 05 min

    • Prodotto derivato da elaborazione del canale IR 10.8 di satelliti MSG (Meteosat Second Generation Images).
  • TMP - Mappa delle Temperature [°C] -  Aggiornamento 60 min

    • Prodotto che è ottenuto a partire dai dati “raw ”della rete a terra provenienti dalle stazioni termometriche, disponibili nell’ambito della rete dei centri funzionali, e successivamente oggetto di elaborazione attraverso tecniche di interpolazione da parte del Dipartimento al fine di ottenere la distribuzione omogenea dell’informazione sul territorio.
  • LTG - Mappa dei Fulmini - Aggiornamento 10 min

    • Il prodotto, fornito dal Aeronautica Militare - CNMCA, rappresenta una stima in tempo reale della frequenza assoluta di fulminazioni proveniente dalla rete LAMPINET
  • WIND AMV - Direzione e intensità del vento in Quota - Aggiornamento 20 min

    • Il prodotto rappresenta il campionamento dei valori puntuali contenuti nel prodotto MPEF (Meteorological Products Extraction Facility) denominato Atmospheric Motion Vector, su una griglia di 50x50 kmq
  • RADAR

    • Ubicazione dei siti. Verde: ON - Rosso: OFF

Ai prodotti sopra elencati ne saranno presto aggiunti altri, esiti di ulteriori catene operative e vettori di differenti informazioni.

Avvertenze

I prodotti resi disponibili hanno uno scopo informativo e il Dipartimento declina ogni responsabilità per un uso improprio, inoltre, essendo dati acquisiti in tempo reale, non sono oggetto di validazione e quindi i relativi prodotti possono presentare anomalie. La distribuzione, sull’intero territorio nazionale sia della rete a terra, ma soprattutto della rete radar nazionale non è uniforme e quindi anche i relativi prodotti non hanno uno standard omogeneo.

In caso di malfunzionamento e/o di manutenzione sia dei sensori della rete a terra (pluviometrica, termometrica) che di un o più radar, che concorrono alla rete radar nazionale, la copertura del prodotto fornito potrebbe risultare parziale e/o con uno standard di qualità inferiore.

Fonti dei dati

I dati “raw” della rete pluviometrica e termometrica provengono da stazioni presenti in ciascuna Regione che ne cura l’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria oltre che la messa a disposizione nell’ambito della rete dei centri funzionali a scala nazionale

I dati “raw” che concorrono alla Rete Radar Meteo Nazionale provengono da singoli siti gestiti oltre che dal Dipartimento (10), anche dalle Regioni (10), Enav (2) e CNMCA (1). Ciascuno dei suddetti Enti ne cura, per i propri siti, l’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria oltre che la messa a disposizione dei dati “raw” nell’ambito della rete dei centri funzionali a scala nazionale.